Il primo degli uomini nuovi: Telesio

Il suo ruolo fu centrale per la crescita culturale della fiorente Cosenza del ‘500

Telesio-Cosenza

“Il primo degli uomini nuovi”. Così lo definiva il filosofo inglese Bacone a rimarcare la sua importanza per il pensiero moderno. Stiamo parlando di un cosentino, molto conosciuto di nome ma meno per il ruolo che ha giocato nella filosofia occidentale: Bernardino Telesio.

stemmatelesio

Stemma dei Telesio

Nacque a Cosenza nel 1509 da famiglia nobile, di quelle che avevano voce in capitolo (o meglio in Sedile, come era chiamato il governo della città) nella gestione del potere nella Cosenza del XVI secolo.

La sua vita potrebbe dividersi in due fasi: la giovinezza, fatta di avventure, viaggi, studi e amicizie influenti, e l’età matura, trascorsa nella sua città, dedicandosi allo studio e alla famiglia.

Ancora bambino si recò a Milano con lo zio Antonio, anch’egli noto uomo di studi, e da lì passò in Roma, Venezia, Padova, Bologna e Napoli. A Roma nel 1527 fu addirittura arrestato durante il saccheggio della città, a Padova invece approfondì gli studi in quella celebre università.

telesiodererumnatura

La sua importanza per il pensiero moderno sta nell’aver messo in dubbio le dottrine aristoteliche, fino a quel momento da tutti ritenute “intoccabili”. Per questa sua spinta innovatrice, simboleggiata dalla sua opera principale “De rerum natura iuxta propria principia”, influenzò molti altri filosofi, tra tutti Tommaso Campanella.

Quando tornò a Cosenza godeva già di molta fama. In città completò i suoi studi e le sue opere, rifondando l’Accademia Cosentina, e affrontando gravi dolori, come l’uccisione in duello del figlio Prospero. 

Morì nella sua città nel 1588. Della sua tomba in Cattedrale, che poteva trovarsi alla fine della navata destra, non resta traccia. A ricordarlo però, insieme al nome del corso antico, avanti al Teatro Rendano campeggia ancora oggi la sua grande statua.

Lorenzo Coscarella

(People Life, A.4 n.2(37) febbraio 2013, p.20)

Advertisements

3 thoughts on “Il primo degli uomini nuovi: Telesio

  1. Pingback: Il mistero della tomba di Telesio | esplorazionicosentine

  2. Pingback: Il monumento errante | esplorazionicosentine

  3. Pingback: Rutilio Benincasa: un astronomo cosentino del ‘500 | esplorazionicosentine

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s